Fabbrica C è un progetto a lungo termine fortemente voluto e concepito da Francesco Sgrò, Riccardo Massidda, Maristella Tesio, Teresa Noronha Feio, Mattia Mele e Luca Carbone a cui si sono aggiunti nel cammino Giulia Racca e Davide Visintini. Nostra intenzione è di collaborare con tutte le stratificazioni e realtà che si occupano professionalmente di circo contemporaneo in Italia, chi muove i primi passi nel settore e in generale chiunque abbia una visione professionale compatibile con quella dell’associazione, incoraggiando le interconnessioni tra diversi linguaggi espressivi. Fabbrica C intende creare connessioni e favorire sinergie, facilitare e incoraggiare la ricerca artistica come punto di partenza nella creazione circense, supportare la difficile fase di sviluppo di uno spettacolo, sia per quello che riguarda tutti gli aspetti artistici sia per la parte di produzione vera e propria, favorendo poi la divulgazione di contenuti artistici e agevolando la nascita e lo sviluppo di nuove realtà̀ che lavorino secondo un regime di sinergie artistiche. Quello che ci sta a cuore è favorire la crescita e l’affermazione del circo contemporaneo in Italia come linguaggio artistico, aiutare a creare una coscienza critica a riguardo e aprire spazi al confronto artistico senza cui non ci può essere una vera ed efficace crescita.


FABBRICA C collabora con:

Fuma che ‘Nduma – FLIC Scuola di Circo – D-Wok – Jakson Service – Sosta Palmizi